Cooperativa L'Ortofrutticola d'Albenga

Piante in vaso: margherite, piante fiorite, aromatiche, ulivi, agrumi, cactacee. Ortaggi della Piana di Albenga

La storia de
L'Ortofrutticola
d'Albenga

Il percorso di crescita
della nostra cooperativa
e date importanti
che ricordano la coltivazione
e la promozione del territorio
con i nostri prodotti agricoli.

2016Tappa importante per le certificazioni della nostra Cooperativa. Siamo diventati certificati GLOBALG.A.P. CHAIN OF CUSTODY Version 5.0 per le piante aromatiche in vaso e recise e per i prodotti ortofrutticoli freschi. Abbiamo esteso la certificazione dei prodotti biologici anche alle aromatiche recise.
2012Dagli anni settanta ogni anno viene aggiunto un tassello fondamentale alla modernizzazione e l’organizzazione della cooperativa fino ad arrivare al 2012 anno in cui viene inaugurata la nuova sede situata vicino all’uscita dell’autostrada molto più comoda da raggiungere per i trasportatori con una superficie di 30.200 mq che permette di organizzare al meglio le merci e di soddisfare le esigenze dei diversi clienti.
1970La sede in centro ad Albenga diventa il cuore commerciale del paese con 11.000mq di magazzino e negozio.
1960Con l’incremento delle esportazioni in tutta Europa, non più solo ai mercati vicini, "L'Ortofrutticola" aumenta il proprio capitale sociale e acquista i terreni di località Morella dove sarà costruita la nuova sede.
1941È in questo anno che la cooperativa inizia a prendere forma e una sua identità, il 12 ottobre, contro la volontà del regime, oltre 450 persone si riuniscono al Cinematografo Odeon e fondano la Società Anonima Cooperativa "L'Ortofrutticola" il primo presidente è Giuseppe Vazio, gli aderenti iniziali sono 208.
1906Sorge la "federazione Agricola Anonima Cooperativa di Albenga" gli scopi sociali sono di facilitare le spedizioni collettive, via ferrovia, dei prodotti dei soci, provvedere all'acquisto dei concimi e materiali, fornire assistenza e mezzi legali ai coltivatori. Per i mercati più importanti del tempo come Milano, Torino, Genova e Nizza.
BioAgriCert GlobalGap